Barlady: le Regine dei Locali

Barlady

Barlady

Barlady: le Regine dei Locali

Il Segreto del Successo delle Ragazze e dei loro Cocktail Speciali

 

Negli ultimi anni sempre più ragazze si stanno costruendo una carriera invidiabile nei Bar di tutto il mondo.

La capacità, tipicamente femminile, di prestare attenzione ai particolari e la cura che queste vere e proprie regine del Bar mettono in ogni singolo cocktail che miscelano, spesso e volentieri le fa diventare il centro del locale.

Cocktail sempre più raffinati, eleganti e fascinosi sono l’arma segreta delle ragazze dietro il bancone.

E quest’arma si sta rivelando veramente potente: chiunque assaggia i cocktail al femminile rimane affascinato dalla semplicità delle loro creazioni e dalla bellezza con cui si presentano.

Ma qual è il vero segreto che sta portando queste ragazze al successo?

Di certo non è quello che penserebbe subito un uomo.

Con il loro sorriso accattivante e una mise elegante sono sicuramente oggetto di desiderio di molti maschietti ma, allo stesso tempo, inarrivabili.

La capacità di tenere i clienti al posto giusto è certamente una delle doti fondamentali delle ragazze che stanno avendo tantissimo successo in questo settore.

Settore che, fino a poco tempo fa, sembrava appannaggio di soli uomini.

Il vero segreto che sta portando sempre più Barlady – anche note come barmaid o bar woman – alla ribalta è la capacità di prestare un’attenzione enorme a tutti i particolari, dal cocktail all’organizzazione e pulizia del bancone Bar (cosa che, ahimè, spesso non si può dire dei colleghi dell’altro sesso).

Le donne, una volta che si mettono a studiare per diventare professioniste del Bar, dimostrano di avere una spiccata attitudine nell’organizzare il lavoro e una grande concentrazione nel dosare, miscelare e decorare ogni singolo drink a cui danno vita.

Queste qualità sono realmente preziose: i locali sono ancora in difficoltà dopo anni di crisi e le donne si stanno rivelando le più adatte a prenderli per mano e guidarli verso la rinascita.

Tra le tante storie di successo delle ragazze che ho conosciuto in questi anni, oggi voglio raccontarti la storia di Alice Ausili e Roberta Rosati.

Sono 2 ragazze giovani, 23 anni ciascuna, hanno seguito strade diverse ma entrambe hanno ottenuto grandi risultati in pochissimo tempo.

Roberta ha iniziato il suo percorso a 21 anni.

barlady roberta rosati

Roberta Rosati – Barlady

Ha seguito un corso per Mixologist e, non appena conseguito il diploma da barlady, ha iniziato subito a lavorare.

Si è appassionata subito al mondo dei cocktail e, come piace dire a lei, questo mondo “mi piace perché lavoro sempre col sorriso!”

Il primo locale in cui si è distinta è stato un cocktail Bar di Roma dove, in poche settimane, è diventata l’indispensabile ingrediente dell’aperitivo: nonostante fosse passato poco più di un mese dalla conclusione del corso da barlady, le avevano consegnato interamente il Bar per gestire tutto l’happy hour.

Dopo quest’esperienza, ha girato alcuni locali perché voleva conoscere altre situazioni e crescere come professionista.

Fino a quest’estate, in cui le è stato offerto di essere la Bar Manager del V Lounge, locale estivo sulla spiaggia di Ostia.

E sembra che la sua carriera sia semplicemente appena decollata, infatti, finita la stagione, è già pronto per lei un contratto da Bar Manager per un prestigioso locale che sta per aprire il suo quarto punto a Roma.

Fortunatamente, lei è una delle tante ragazze che sta dimostrando la propria determinazione nel fare carriera in questo settore.

Proprio come Alice, 23 anni, che ha frequentato un corso da Professional BartenderCoffee Art Specialist a 19 anni, poco prima dell’inizio della stagione estiva 2012.

barlady alice ausili

Alice Ausili – Barlady

Appena finito il corso da barlady è stata letteralmente catapultata nel mondo del lavoro: stagione estiva sul litorale Laziale, presso lo stabilimento Onda Anomala.

Ritmi frenetici e mole di lavoro enorme non l’hanno spaventata, anzi: “il primo mese di lavoro ero esausta, ma mi divertivo così tanto a passare le mie giornate in mezzo a quel casino che, ogni mattina, non vedevo l’ora di arrivare in spiaggia!”

Dopo 2 anni di esperienze come Barlady, Alice ha colto l’occasione che le si è presentata ed è diventata insegnante presso la MIXOLOGY Academy, accademia in cui lei stessa, come Roberta, si è formata.

La sua carriera ha preso certamente una direzione ben precisa e, come quella di Roberta, non sembra che l’inizio.

Oggi Alice, è Master Trainer alla MIXOLOGY Academy e, per non farsi mancare nulla, è anche proprietaria di un noto locale romano.

Raccontare le loro storie mi fa sempre molto piacere perché è grazie a ragazze come loro che il mondo del Bar si sta trasformando accogliendo la parte femminile che, fino a oggi, è mancata.

Sono ragazze che ammiro perché sanno prendere il centro della scena con un semplice sorriso, senza mai farlo pesare.

Auguro anche a te, che stai per iniziare il tuo percorso formativo per diventare una splendida Barlady, di appassionarti come loro e di essere la protagonista di serate all’insegna del divertimento e della felicità.

Luca Malizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *