Diventare Barman a 30 o 40 anni: si può fare?

diventare barman a 30 anni 40 anni

Diventare Barman a 30 anni o 40 anni

Diventare Barman a 30 anni o a 40 anni

Si può fare?

 

Diciamoci la verità: in Italia negli ultimi anni le cose non sono andate benissimo.

Accendere il notiziario alla tv, leggere di sfuggita un giornale o scorrere la bacheca su Facebook, una volta sì e l’altra pure ci porta all’attenzione catastrofi degne delle più drammatiche tragedie greche: la crisi che non sembra volersene andare – come se fosse lei a decidere quando “smettere di creare problemi” -, i giovani che non trovano lavoro, gli adulti che vengono licenziati in tronco, le tasse che aumentano, lo stato che non ha i fondi per pagare le pensioni… Insomma, sembra tutto un gran casino!

Il più delle volte si passa avanti facendo finta che non stia succedendo nulla di grave, ma a lungo andare tutte questa negatività finisce con l’influenzarci, portandoci a credere che il futuro non sarà così roseo come lo avremmo voluto.

Altri, invece di attendere passivamente le conseguenze di ciò che potrebbe succedere, guardano in faccia alla realtà e cominciano ad organizzarsi per garantirsi un cammino più sereno, o quanto meno più gratificante.

Un esempio abbastanza drastico è quello di Pablo Giancristiano che, dopo tanti anni nel mondo della moda, alla luce della contrazione di mercato di quel settore in Italia ha deciso di cambiare vita e di diventare barman a 40 anni.

Così Pablo si è formato professionalmente alla MIXOLOGY Academy ed è partito all’avventura all’estero, riuscendo ad aprire un locale a Ibiza che oggi gli permette di vivere col sorriso insieme alla sua famiglia.

Diventare barman a 30 anni o diventare barman a 40 anni tuttavia non significa necessariamente fare le valigie per lasciare la propria casa.

diventare barman a 40 anni

Diventare Barman a 40 anni

Cinzia Pedditzi è una ragazza innamorata della sua Sardegna che in Accademia abbiamo avuto il piacere di conoscere nell’Ottobre del 2015, quando aveva la tenera età di 38 anni – anche se effettivamente a guardarla tutt’oggi ne dimostra una ventina scarsi! 🙂

Per lei diventare barman di professione – o meglio, barlady – è stato un modo per rimanere il più possibile vicino al mare e alla sua terra, facendo un lavoro che le piace in alcuni dei più bei resort della Sardegna.

Spesso, durante i Master su Come Trovare Lavoro che si svolgono gratuitamente alla MIXOLOGY Academy, mi viene posta la domanda sulle prospettive di carriera nel diventare barman a 30 anni o a 40 anni, ed esempi come quello di Cinzia mi permettono di rispondere in maniera estremamente pratica.

I resort in cui lavora la nostra Cinzia, così come gli alberghi di lusso che a mio avviso offrono le migliori opportunità di lavoro nel settore sia in Italia che all’estero, spesso e volentieri preferiscono avere uno staff più maturo ad interfacciarsi con la loro clientela di fascia alta.

E’ chiaro che il giovane ben preparato avrà in generale sempre più chances di trovare lavoro come barman, ma gli alberghi hanno sempre bisogno nel loro team di qualche faccia che trasmetta esperienza e vita vissuta al bancone.

Uno degli aspetti più importanti del lavoro al bar è l’interazione con la clientela ed è facile aspettarsi che tra un barman 30enne, 40enne o 50 enne ed un ospite di un albergo a cinque stelle che in media avrà più di 45 anni, si possa creare più confidenza e rapporto che non con un giovincello appena sbarbato.

Detto questo, nulla vieta a nessuno di diventare barman a 30 anni o più per andare a lavorare nelle discoteche e nei locali più glamour come il nostro allievo Jacopo Raffaele, un ragazzone (ad oggi 37enne) che cavalca la scena notturna di Roma e dintorni sfoderando classe e sorrisi ai suoi clienti!

diventare barman a 30 anni

Diventare Barman a 30 anni

Tra le caratteristiche più apprezzabili di Jacopo, così come di altri allievi e allieve della MIXOLOGY Academy, c’è quella di usare il lavoro dietro al bar sia per divertirsi che per trarne un beneficio economico con cui finanziare altri progetti di studio o lavorativi.

Jacopo sta portando avanti l’attività da architetto e quella da personal trainer insieme alla sua carriera notturna, mentre qualche anno fa Giovanni dell’Armi ha sfruttato il lavoro del barman a Londra per pagarsi gli studi in economia in una costosissima Università inglese.

Poi c’è chi è diventato barman a 30 anni o 40 anni per fare un po’ di esperienza e accumulare capitali prima di aprirsi un proprio locale proprio come Guido Bolaffi e Adriana Bosco.

Quest’ultima, dopo aver iniziato il proprio percorso nella Mixology poco meno che quarantenne, di recente ha coronato il suo sogno aprendo il VOID Open Space, affermatosi in poco tempo come uno dei migliori locali della scena campana!

In fondo dare vita ad un proprio locale è il desiderio della stragrande maggioranza delle persone che lavorano nel Food & Beverage, per cui cosa ti impedisce di aprire un bar a 30, 40 o 50 anni?

Perché va bene investire in una Tabaccheria o in un Garage, e non in un locale se non sei più giovanissimo?

diventare barwoman

Diventare Barwoman a 30 anni o più – Adriana Bosco

Personalmente ho più attività imprenditoriali in settori radicalmente diversi tra di loro e posso assicurarti che non è tanto il mercato che scegli o l’età in cui inizi a fare la differenza, ma è la strategia con cui sviluppi il tuo business a a determinarne il destino.

Proprio per questo, facendo frutto di 15 anni di esperienza con i nostri locali e quelli a cui abbiamo fatto consulenza, insieme al mio socio Luca Malizia abbiamo creato il Corso Imprenditore Bar.

Questo corso ha lo scopo di aiutare le persone giovani e meno giovani che vogliono investire nel settore dei bar e del “fuori porta” ad avere successo nonostante la crisi e tutti quei problemi che ci sono in Italia, cosa che fa grazie ad un programma che spazia dal branding, al marketing e la struttura dell’offerta, fino a tutte quelle competenze pratiche indispensabili per acquisire clienti, fidelizzarli e avere sempre più profitti – anziché fallire entro il primo anno come succede ad 1 locale su 2 nel nostro beneamato paese, in cui chi apre attività non sa fare l’imprenditore/trice.

cantieri marconi waterfront

Cantieri Marconi Waterfront

Uno di quegli Imprenditori con la “I” maiuscola che hanno sfruttato al meglio gli insegnamenti appresi alla MIXOLOGY Academy è Daniel Geiger, che dopo aver fatto il suo primo corso di formazione nel 2015 (quando aveva 34 anni) ha ristrutturato un cantiere navale trasformandolo in quello che oggi è uno dei miei locali preferiti a Roma, il “Cantieri Marconi Waterfront“.

Daniel è stato bravissimo a fondere un’ottima offerta di food & drink con una location fronte fiume che soprattutto d’estate dà il meglio di sé, e anche se probabilmente al momento lavora più di quanto vorrebbe è riuscito a trasformare in realtà il suo sogno!

Quella del barman oltre ad essere una professione con sempre più sbocchi lavorativi, rischia spesso di diventare una droga (nel senso buono del termine, se così si può dire).

Puoi iniziare a fare un corso da barman quasi per gioco, salvo non riuscire più a fare a meno di miscelare drink e approfondire le tue conoscenze per raggiungere un maggior livello di raffinazione.

E’ questo il caso di Roberto Onofrio, anche lui un “giovincello di 47 anni” che si è immerso nel mondo della Mixology tra serate, feste private e… Competizioni di cocktail!

diventare barman a 40 anni

Diventare barman a 40 anni o più

Di recente ho avuto la fortuna di ammirarlo durante l’evento Seafood Festival il cui tema era l’abbinamento tra cocktail e piatti di pesce, sfoderando un drink a base di Tequila e tè nero (che accompagnava un piatto di gamberoni alla diavola) che ha lasciato di stucco me e gli altri giudici di gara..!

Una delle cose che abbiamo apprezzato di più in giuria è stato vedere Roberto applicare alcune nozioni apprese durante i Master più avanzati a cui ha partecipato alla MIXOLOGY Academy, ma personalmente la cosa che mi ha dato più soddisfazione è stata vederlo così sorridente e a suo agio mentre ci raccontava la preparazione del suo drink.

Guardare una persona brava a fare qualcosa è molto piacevole, ma osservarne una che si destreggia con passione la rende “magnetica” e non mi sorprende che Roberto, così come tante persone che hanno deciso di diventare barman a 40 anni o più, stia riuscendo a trovare lavoro senza grosse difficoltà.

Se c’è voglia, se c’è desiderio e soprattutto se si fa qualcosa che oltre a restituire un premio in denaro ci regala delle emozioni, qualsiasi professione può essere intrapresa a 30, 40 o anche a 50 anni.

Come diceva una persona molto più saggia di me:

se lo puoi immaginare vuol dire che lo puoi fare!

Tuttavia, se hai ancora qualche difficoltà ad immaginarti come barman (o barwoman) alla tua età, ti invito a partecipare gratuitamente al Master su Come Trovare Lavoro (indipendentemente da quanti anni hai) che teniamo alla MIXOLOGY Academy tutti i mesi!

Crescere e aiutare gli altri a crescere, sempre (e a tutte le età),

 

Ilias Contreas

PS Per riservarti un posto al prossimo Master su Come Trovare LavoroCLICCA QUI

PPS Se invece vuoi diventare barman a 30 anni o più, allora CLICCA QUI

6 thoughts on “Diventare Barman a 30 o 40 anni: si può fare?

  1. Salve,
    sono della redazione di un programmo televisivo Rai.
    Volevamo contattarVi per sapere se siete interessati ad una eventuale partecipazione al nostro programma. A noi farebbe molto piacere.
    Sono a Sua disposizione per ogni chiarimento.
    In attesa di un Vostro cenno di riscontro, saluto cordialmente.
    Grazie
    Alberto
    340 357 68 49

    • Ciao Simone! In provincia di Livorno non facciamo corsi, ma abbiamo 2 sedi Nazionali sia a Roma che a Milano con delle soluzioni molto vantaggiose per gli studenti fuori sede. Magari ti faccio inviare un’email dallo staff della MIXOLOGY Academy con tutti i dettagli! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *