Come Essere Assunto Istantaneamente come Barman

Barman

 

Come Essere Assunto Istantaneamente come Barman

e Diventare il Salvatore dei Locali in Crisi

 

In questi anni, tanti ragazzi e ragazze hanno scelto la strada del Bar perché il settore della somministrazione di bevande e alimenti è quello che ha risentito meno della crisi.

Ma il fatto che ne abbia risentito meno non significa che i Bar siano posti magici con gli umpa lumpa e tutto il resto.

Moltissimi Bar continuano a cadere: solo negli ultimi 5 anni sono falliti oltre 60 mila Bar in Italia.

Perché ti sto dicendo questo? Perché voglio che tu capisca esattamente perché comunque i barman e le barlady hanno avuto tanto successo in questi anni.

E voglio che tu lo sappia perché altrimenti non riuscirai ad avere tutti i vantaggi che puoi ottenere scegliendo di diventare un professionista del Bar.

Ci sono 3 motivi specifici per cui il lavoro del Barman è così tanto richiesto:

  1. è un lavoro con un turn over molto elevato.

La maggior parte dei barman entra nel settore da giovane, mentre studia o fa altri lavori, e questo fa sì che in media ogni 10 anni ci sia un ricambio praticamente totale di tutta la “popolazione di bartender del mondo”.

Se pensi che negli altri settori la stessa cosa succede in media ogni 40 anni, capisci che c’è una differenza enorme.

  1. Ma perché si è arrivati in questa situazione?

Perché negli ultimi 20 anni è cambiato tutto.

Una volta il Bar era un’attività artigianale che le famiglie si passavano di generazione in generazione.

Sull’onda della crescita dei primi anni 2000 sempre più persone (che si trovavano le tasche piene di soldi) hanno cominciato ad aprire o a rilevare Bar storici per investire quello che avevano racimolato.

E così sono nati tantissimi locali di nuova generazione (quei locali che ci piacciono tanto perché non sono più il baretto di quartiere ma sono Bar, Cocktail Bar, Pub e via dicendo in cui ci piace tantissimo passare le nostre ore libere!).

Se da una parte quindi i giovani con un po’ di soldi in mano hanno trasformato in modo deciso il settore regalandoci posti fichissimi, dall’altra questi stessi giovani non avevano alle spalle nessun tipo di esperienza dietro un Bar.

E fra poco ti spiegherò qual è il problema di non avere esperienza.

  1. E poi c’è la carriera.

Sì, la carriera di un Barman è veramente interessante.

Puoi crescere dentro aziende (sempre più spesso multinazionali) e arrivare a ricoprire ruoli manageriali veramente ben pagati.

Puoi puntare a diventare un Barman di alto livello ed essere strapagato solo per servire un caffè o un cocktail.

E poi puoi entrare in contatto con tantissime persone (specialmente se sviluppi la tua carriera girando un po’ il mondo) e, come si dice, da cosa nasce cosa.

Per un Barman costruire relazioni interpersonali è veramente semplice e spesso capita che da una di queste relazioni arrivino proposte di lavoro che non ti saresti neanche mai sognato.

A prima vista sembra tutto rose e fiori ma devo chiederti di pazientare un attimo perché se non guardi attentamente potresti ritrovarti dalla parte di quei Barman che sgobbano dalla mattina alla sera senza riuscire a ottenere nessuno dei risultati che ti ho appena elencato.Quello su cui devi focalizzare la tua attenzione è il secondo punto, quello in cui ti dicevo che negli ultimi 20 anni è cambiato tutto.

Quando c’è un cambiamento si aprono tantissime nuove opportunità ma se non si hanno le capacità di coglierle spesso ci si ritrova col culo per terra.

Come ti ho detto, negli ultimi 20 anni si è persa totalmente la gestione artigianale dei Bar e questa è stata sostituita da una gestione imprenditoriale.

Qualcuno che ha un po’ di soldi da parte apre un Bar, ci mette dentro qualcuno che lavora per lui e passa una volta a settimana a ritirare l’incasso.

Cioè, per meglio dire, questo succedeva nei primi anni 2000 ma poi c’è stata la crisi e niente più incassi facili.

E allora, cosa è successo?

Che i Barman sono diventati dei veri supereroi.

Sono loro che si sono presi la briga di ritirare su i Bar in crisi, perché l’imprenditore di turno non ha neanche idea di come si fa un caffè o di come si presenta un aperitivo.

Ma se vuoi essere un supereroe devi avere dei superpoteri.

E, molti barman improvvisati, questi superpoteri proprio non ce li hanno.

Così vengono licenziati o perdono il lavoro perché affondano direttamente con tutto il Bar.

La verità è che oggi è strapieno di Bar che hanno bisogno di Barman e Barlady qualificati per far crescere il loro fatturato.

Perché questi mezzi imprenditori non hanno assolutamente idea di come fare e chiedono aiuto a chi gli garantisce di sapere cosa fare.

Ma tu non puoi garantire nulla se non sai veramente come fare a risolvere i loro problemi.

Ma se lo sai…

…allora sarai il loro SuperBarman Professionista!

Ora, quindi, non ti rimane che trovare il tuo Maestro Jedi.

Dove puoi trovarlo?

Dentro qualche Bar sperduto in cui è ancora vivo qualche vecchio saggio del secolo scorso oppure devi per forza andare in una vera e propria Accademia di formazione professionale.

No, non lo so dove sta Hogwarts e poi là si addestrano i maghi.

Mi sa che questa cosa dei superpoteri ti sta sfuggendo di mano.

Però chi sa… un giorno potresti essere un vero mago del Bar e avere la bacchetta magica per costruirti la tua carriera da sogno.

Nella nostra Accademia ecco quali superpoteri puoi acquisire:

  1. Il PROFESSIONAL BARTENDER

Sei l’eroe della serata.

Conosci tutti gli strumenti base e le tecniche fondamentali di miscelazione per regalare ai tuoi ospiti momenti indimenticabili.

Sai produrre molti cocktail contemporaneamente e in poco tempo per servire al meglio i clienti che si trovano in fila al tuo bancone.

Sei perfetto per le serate in discoteca o in locali dove la lista cocktail e la bottigliera sono semplici e per questo puoi dimostrare chiaramente tutta la tua abilità nel produrre centinaia di cocktail in poche ore.

  1. Il MIXOLOGIST

Se vuoi diventare “O Professore” delle bottiglie, questo è proprio il posto giusto.

Oltre alle competenze del Professional Bartender, conosci approfonditamente ogni etichetta che si trova nella tua bottigliera.

Conosci le particolarità di ogni distillato e liquori e per questo sei in grado di creare cocktail che lasciano a bocca aperta.

E se qualcuno non vuole un cocktail ma un Whisky, un Rum o un Cognac, SOLO TU puoi veramente aiutarlo nella scelta.

 

  1. Il BAR CHEF

Quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare.

Sei un MIXOLOGIST che non si accontenta e vuoi essere l’anello di congiungimento tra il passato e il futuro.

Conosci infatti tutte le ricette vintage per miscelare i cocktail che hanno fatto la storia e studi costantemente tutte le tecniche innovative per inventare qualcosa sempre nuovo.

Hai l’abilità di manipolare i prodotti che hai a disposizione per creare sciroppi, bitter, affumicature, spume, gelatine e tutto quello che la scienza della miscelazione molecolare ha fino a oggi ideato.

 

  1. Il FLAIR BARTENDER

È la specializzazione che ti permette di lavorare sull’aspetto estetico della tua tecnica.

Volgarmente ti possono definire “Bartender acrobatico” ma non è per niente così.

Impari a essere elegante in ogni movimento, questa è la vera essenza del Flair Bartender.

Sicuramente, anche se qualsiasi Bartender può aggiungere alle proprie competenze questa specializzazione, è vero che normalmente chi segue questa strada lo fa per dedicarsi alle competizioni di Flair. Un vero e proprio mondo a parte in cui i Flair Bartender si confrontano su lanci spettacolari di shaker e bottiglie.

 

  1. Il GLOBAL BARTENDER

Sei l’evoluzione personificata.

Racchiudi in te le abilità del Professional Bartender, del Mixologist e del Bar Chef ma non solo, sei anche un esperto Barista Coffee: il Re della caffetteria.

Le tue conoscenze ti permettono di lavorare in qualsiasi situazione e, se decidi di diventare Bar Manager, questa esperienza ti sarà di grande aiuto.

Conoscerai sempre quali sono i problemi che in qualsiasi momento può trovare un tuo sottoposto e per questo saprai come anticiparli risolvendoli prima che si manifestino.

 

  1. Il BAR MANAGER

È L’apice della tua carriera professionale.

Sei arrivato al Top.

Gestisci il Bar: ti occupi di creare il menù, del cost analysis, degli acquisti e dell’organizzazione del magazzino.

Sei il Capitano delle truppe e a ogni tuo ordine il Bar si muove per portare a casa la serata.

Più in alto di così non puoi andare a meno che non lasci la carriera che ormai hai completato per passare a un nuovo livello e sviluppare nuovi poteri:

L’IMPRENDITORE.

Ora sei pronto mio giovane Padawan, non ti resta che scegliere da che lato della forza vuoi stare.

 

Luca Malizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *