Concorsi Barman

concorsi_barman_cocktail_competition

Concorsi Barman: Cocktail Competition

Concorsi Barman

Gare Barman di Mixology e Cocktail Competition

 

Come in ogni settore, anche in quello dei barman esistono delle vere e proprie competizioni in cui è possibile misurare talento, ricerca e arte.

Sì perché è proprio di questo che trattano i concorsi per barman: di talento, ricerca e arte.

Quando si parla di mixology e, quindi, del vastissimo mondo della miscelazione delle materie prime come distillati, liquori, succhi, sciroppi e chi più ne ha più ne metta, il talento rappresenta quel sensibilissimo ago della bilancia in grado di tirare fuori un’idea, oltre all’equilibrio imprescindibile per qualsiasi cocktail.

All’idea segue successivamente tutta una fase di ricerca in cui ogni barman deve imparare a conoscere i prodotti che maneggia, studiare le tecniche di preparazione più adatte, sperimentare diverse soluzioni al fine di trovare il famoso equilibrio di cui si è parlato pocanzi.

Infine c’è l’arte, perfetto connubio tra le capacità tecniche, le conoscenze teoriche acquisite e la passione di creare nuove bevande capaci di rubare un’espressione di piacere (e magari un sorriso) all’ospite di turno.

Le gare per barman, più che incentivare la competizione tra professionisti del buon bere, sono soprattutto un’occasione di sviluppo e ricerca, oltre che un’ottima scusa per ritrovarsi tra conoscenti e amici dell’ambiente che condividono la stessa passione.

Ogni cocktail competition ha un proprio tema su cui i vari concorrenti si devono sfidare, ed è proprio questo stimolo a spingerli verso nuove frontiere della mixology, dando spesso vita ai nuovi trend del mercato del Beverage.

gare_barman

Gare Barman

Negli anni MIXOLOGY Academy, in collaborazione con PRO BAR e alcuni grossi brand del settore come Jack Daniel’s, Abuelo Rum e Kremlin Award Vodka, ha organizzato dei concorsi barman in cui si sono affrontati fino all’ultimo cocktail bartender provenienti da tutta Italia, dando vita a delle sfide di altissimo livello.

Durante questi eventi i barman concorrenti si sono dovuti cimentare in prove di ogni tipo, dal test pouring (la capacità di versare con precisione) al blind tasting (il saper riconoscere uno o più distillati/liquori usando semplicemente la vista e l’olfatto), fino alla creazione di twist e ricette cocktail originali.

margarita-cocktail

Margarita Cocktail

Proprio tra pochi giorni avrà luogo la Jose Cuervo Mixology Competition, un concorso barman in cui i contendenti si dovranno misurare nella realizzazione del miglior Twist sul Margarita cocktail.

Per Twist, nello specifico, si intende una variante di propria invenzione apportata alla ricetta di un cocktail classico, come in questo caso il celeberrimo Margarita.

I migliori 10 barman classificati da una selezione di 50 partecipanti provenienti da tutta Italia, dovranno poi far assaggiare una propria ricetta di cocktail a base di Tequila Jose Cuervo direttamente al Global Brand Ambassador della casa, Stelios Papadopoulos, e ad altri 3 giudici esperti del settore come il noto bar manager del The Corner Marco Martini Daniele Gentili, Gianluca Gianni del gruppo Amaro Montenegro ed Andrea Marini di PRO BAR.

Il vincitore della cocktail competition non solo riceverà due bottiglie della pregiata Reserva de la Familia di Jose Cuervo ed una borsa barman messa a disposizione da PRO BAR, ma soprattutto un viaggio a Berlino come ospite al Bar Convent 2017, uno dei più prestigiosi eventi internazionali dedicati al settore Beverage!

Il più delle volte gli organizzatori di gare per barman mettono in palio dei montepremi più che interessanti.

Negli anni i concorsi per barman in cui siamo stati coinvolti direttamente hanno regalato bottiglie con etichette personalizzate col nome del vincitore, kit di attrezzature di alto pregio, botti originali (vuote, ma che avevano contenuto del vero bourbon whiskey) come in occasione della Jack Daniel’s Competition, gadget di ogni tipo e viaggi in giro per l’Europa…

Niente male, vero?

Eppure, aldilà di questi bellissimi premi che sono di certo uno stimolo in più per i partecipanti, la parte davvero entusiasmante di ogni competizione è la preparazione.

Pochi giorni fa ho avuto il piacere e l’onore di assistere come giudice alla Tea Mixology 2017, la competizione nazionale annuale della Tea Masters Cup dedicata alla sinergia tra cocktail e tè, volta ad incentivare l’uso di quest’ultimo come ingrediente nella miscelazione.

Gestire un elemento particolare come il tè, equilibrandolo con altri ingredienti come distillati e/o liquori, posso assicurarti che è una cosa tutt’altro che facile.

“Ai miei tempi” la sola idea di creare un cocktail a base di tè faceva mettere le mani tra i capelli al bartender di turno, motivo per cui oggi stesso è così raro trovarne anche solo uno (e soprattutto di qualità) nei menu dei cocktail bar.

Eppure il talento, la ricerca e l’arte hanno fatto sì che tutti i cocktail che ho avuto modo di assaggiare durante la Tea Mixology 2017 – per la cronaca ospitata dall’evento di risonanza nazionale Tuttofood tenutosi presso la Fiera di Milano – fossero di pregevolissima fattura.

Tra questi non posso non citare il drink preparato dal nostro Angelo Pinelli, giovane trainer della MIXOLOGY Academy che per l’occasione ha ideato un Twist di Gin Fizz:

FUJIAN FIZZ

  • Gin
  • Succo di Lime kaffir
  • Soda aromatizzata al Milky Oolong Tea

Capisco che sia quasi impossibile immaginarne il gusto, ma quello che io e gli altri giurati del contest abbiamo potuto testimoniare è la delicatezza dei sapori al palato e l’incredibile bilanciamento di tutti gli ingredienti che hanno esaltato, senza esagerare, l’armonia tra la parte alcolica e il tè cinese scelto da Angelo per questa ricetta.

Una meraviglia!

Grazie a questo drink il giovane Angelo si è guadagnato un ottimo 2° posto, sfiorando di pochi punti la possibilità di volare in Cina a difendere l’Italia durante le finali mondiali della Tea Masters Cup 2017, almeno per quest’anno.

Indipendentemente dal risultato, ciò di cui sono più che certo è che sia Angelo che gli altri partecipanti alla cocktail competition abbiano avuto modo di crescere, imparare cose nuove e divertirsi facendo ciò che amano di più: creare qualcosa di nuovo e originale che possa inebriare sia il palato che lo spirito dei loro commensali.

In fondo, con un buon drink la vita ha tutto un altro sapore!

 

Crescere e aiutare gli altri a crescere, sempre.

Ilias Contreas

2 thoughts on “Concorsi Barman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *